08 ago 2011

GOLPE FINANZIARISTA

La BCE ha imposto nelle ultime ore all' Italia (ufficilamente per evitarle il default) una serie di misure draconiane che sanciscono,

1) la fine della sovranità politica in Italia

2) la fine dello Stato sociale

3) la necessità di una rivolta popolare fuori da un Parlamento svuotato di qualsivoglia funzione.

Draghi e Trichet hanno praticamente imposto a Berlusconi e Tremonti il taglio delle pensioni, la revoca dello Statuto dei Lavoratori, un ulteriore cessione di ricchezza nazionale ai privati ed alle banche ( privatizzazioni) ed un liberismo duro e puro in linea con la migliore tradizione protestante - capitalista.
Il golpe che come al solito prende forma mentre gli Italiani sono sotto l' ombrellone, ha avuto come mandanti i due personaggi che più rappresentano la finanzia europea ( Draghi e Trichet ), come uomo di sintesi e possibile Presidente del Consiglio Monti ( che in un articolo sul Corriere ci ha spiegato come tutti i poteri dovrebbero andare a finire a personaggi come lui) e come organi di informazione della giunta golpista, il Corriere della Sera e Radio 24.
Questi organi di informazione del golpe ci stanno propinando una nuova elite di uomini formati nelle università laiciste e finanziariste romane e milanesi, totalmente identificabile con un potere transnazionale che vuole ridurre le libertà dei popoli, azzerare il patrimonio nazionale ( raccolto in decenni di lavoro e sudore dai nostri padri) distruggere l' odiata classe media che ancora poggia su antichi pilastri quali la famiglia, la casa ed il lavoro.

Finisce quindi il berlusconismo, la sinistra appoggia "toto corde" il golpe e gli ultimi rimasugli del comunismo ( vedi Diliberto) appoggiano il capitalismo tedesco!

Forza Nuova rimane l' ultima ed unica opposizione ed ha la legittimità per chiamare il popolo italiano alla rivolta. Per portare l' Italia ad essere nuovamente ricca e sovrana Forza Nuova propone:

1) la nascita di una nuova moneta non più emanata dalla BCE ma dallo Stato Italiano che affianchi per un periodo ristretto l' Euro per poi soppiantarlo. L' emanazione di questa moneta, da subito, permetterebbe di dare respiro a pensionati e giovani coppie e permetterebbe un forte contributo a tutte le famiglie alla nascita dei propri figli ( come avviene in Francia, Germania e Russia). Nel tempo la sovranità monetaria eliminerebbe tute le ferite sociali procurate da decenni di capitalmarxismo ed avvierebbe la Nazione ad un'epoca di prosperità.

2) il non riconoscimento del debito pubblico, (come avvenuto in Islanda) che non si può pagare e non è giusto pagare, salvo quella parte che lo Stato deve a i propri cittadini.

3) la formulazione di un Nuovo Piano Economico, attraverso il rilancio dell' agricoltura e della piccola impresa ( come avvenuto in Polonia il cui Pil è quasi al 10% e la forza lavoro in agricoltura, pari al 25%)

4) il ritorno nelle mani dello Stato di acqua, luce, gas e servizi primari con conseguente abbassamento del costo di tutte le utenze  (come avvenuto in Argentina)

5) piano energetico che comprenda un patto con Russia, Venezuela e Norvegia per un abbassamento del costo della benzina, e il rilancio del metano come combustibile nazionale. 

Queste proposte sono condivise dalla stargrande maggioranza degli Italiani e rappreentano l' unico percorso possibile per salvare l' Italia.
Forza Nuova ha il dovere di mobilitarsi per impedire che questa dittatura finanziarista distrugga il popolo italiano, le sue tradizioni e la sua Civiltà.

On Roberto Fiore

Nessun commento: