05/ott/2014

Ordine Futuro N. 17

E' uscito il nuovo numero di Ordine Futuro.


Per prenotare la tua copia da ritirare in sede contattaci:
fnmodica@libero.it

Sabato 18 Ottobre


Per adesioni ed info,
contatti: email fnragusa@libero.it






02/ott/2014

Forza Nuova contro il vertice NATO a Catania

Apprendiamo solo adesso di un vertice NATO, tenuto semisegreto alla cittadinanza, con oltre 100 parlamentari dei paesi componenti tale organizzazione.  Al centro dei lavori, come leggiamo dalle striminzite notizie stampa, “i temi relativi all’immigrazione  transmediterranea, l’evoluzione della crisi nelle regioni Mediorientali e in particolare la crisi siriana e del medio  oriente e il consolidamento dello stato Libico”.
Ci chiediamo come mai si blocca una città già martoriata  da caos e crisi economica per tre giorni per assistere alla passerella di governanti criminali che hanno già svenduto  la sovranità nazionale, la sovranità monetaria e che si accingono a svendere quel poco di dignità che ancora ci  resta con l’umiliazione di una invasione pianificata di popoli allogeni.
E che bisogno c’è di farla svolgere proprio in piazza  Duomo nel cuore della città bloccando a Catania per tre giorni parcheggi, accessi e transito.  In merito a tale seminario il Dirigente Nazionale di Forza Nuova Giuseppe Bonanno Conti ha dichiarato : - Il sindaco  Bianco come intende giustificare questo ennesimo spreco di denaro pubblico e questa ulteriore mazzata ai già  penalizzati e dissestati commercianti del centro storico di Catania ?
Perché non svolgere questa importante “convention” di  servitori del mondialismo apolide nel quartiere “Librino” al palazzo di cemento, per esempio, così da  mostrare a questi signori ( si fa per dire) la bellezza e lo sviluppo della nostra grande città ?
E come mai per questo vertice è stato imposto l’assoluto silenzio mediatico fino a oggi interrotto si,
ma solo per comunicare che la città sarà bloccata e  blindata per tre giornate? – e ancora continua Bonanno Conti - Cosa nascondono questi vertici e come mai hanno  paura di contestazioni popolari ? Forse devono ancora pianificare più fluidamente l’invasione di immigrati  clandestini e la scomparsa del nostro popolo e della nostra Identità nazionale ?-  Forza Nuova protesta vivamente contro queste inutili , quanto costose e dannose riunioni di cupole sovranazionali  NATO, conferma la propria contrarietà all’occupazione NATO della Sicilia con molteplici basi militari e di  controllo , dannose per la salute dei siciliani e pericolose perché possibile obiettivo di guerre che non ci  appartengono, INVITA i catanesi a non accogliere benevolmente i vari politicanti “italyoti” , Alfano, Grasso,Bianco,Mogherini e Boldrini in primis, complici e colpevoli dell’attuale disastro italiano e della morte degli innumerevoli connazionali ( per ultimo il nostro  concittadino Salvatore La Fata ) vittime di questo Stato usuraio e xenofilo.

Forza Nuova Catania
346/0473637
info@forzanuovacatania.org

01/ott/2014

Pergusa, 28 settembre. Assemblea regionale di Forza Nuova Sicilia

Pergusa, 28 settembre: successo per l'Assemblea Regionale di Forza Nuova Sicilia 

Idee, progetti, cose fatte e da fare, entusiasmo, partecipazione e apertura al mondo dell'associazionismo, questi gli elementi che hanno caratterizzato l'assemblea regionale di Forza Nuova tenutasi a Pergusa ieri e che ha visto una nutrita partecipazione di militanti, comitati e associazioni interessate alle proposte e alle attività concrete che il Movimento porta avanti in Sicilia e in tutta Italia. 
Dopo il saluto del responsabile provinciale di Enna, e padrone di casa, Salvatore Marotta, la relazione introduttiva del vicesegretario nazionale e segretario regionale, Giuseppe Provenzale, che ha coordinato i lavori con la collaborazione del dirigente nazionale Giuseppe Bonanno Conti, ha illustrato le priorità dell'agenda politica forzanovista, focalizzando l'attenzione sulle imminenti proteste popolari, che avranno inizio a metà ottobre, sulla questione del business dell'accoglienza indiscriminata, più volte denunciato da FN che prepara a questo proposito cortei a Palermo e in altre quattro città d'Italia per il 18 ottobre, e sulla caratteristica concretezza del Movimento che, pur non disponendo di risorse economiche, al contrario dei partiti di ogni schieramento, grazie alla propria mentalità, assiste centinaia di famiglie italiane in difficoltà, con la collaborazione al progetto Solidarietà Nazionale, e, in Sicilia in particolare, opera, ormai da due anni, con il progetto antidegrado urbano e ambientale denominato Avamposto Verde, nel recupero del territorio.
Al termine dell' apprezzato intervento dell'esponente forzanovista, si sono alternati nel corso della mattinata i rappresentanti delle associazioni: Leone Venticinque, Comitato Salute e Territorio, comitato civico spontaneo dei Comuni del Calatino, promotore di una petizione popolare a difesa della sicurezza sanitaria, legata all'inquinamento di ogni tipo, e ambientale, al cui fianco si batte anche Forza Nuova. L'avvocato Giuseppe Marascia, di Trapani, apprezzato esperto di questioni monetarie, interessato al nostro Movimento fin dai tempi dell'esperienza di Rivoluzione Siciliana; Maria Borgia di Scicli, da sempre impegnata nell'associazionismo e promotrice della neocostituita associazione IL FARO che, operando anche nel mondo della scuola, intende perseguire obiettivi coerenti con le battaglie di FN a difesa delle tradizioni e della famiglia; Roberta Ambrosi, responsabile regionale dell'associazione di volontariato Solidarietà Nazionale che ha illustrato obiettivi e finalità del progetto di aiuti alimentari riservato alle famiglie italiane abbandonate dallo Stato; Letizia Neri di Avamposto Verde e, infine, Ferdinando Di Francesco che, a titolo personale, ha voluto portare il proprio saluto all'assemblea, mostrando di condividerne alcune posizioni.
Prima del pranzo comunitario, si è svolta anche la riunione del coordinamento regionale del Movimento con l'invito, rivolto a militanti ed amici di FN, a prendere parte al corteo di Palermo del 18 ottobre; evento importante per far conoscere meglio le proposte e lo stile delle camicie bianche, dal 1997 dalla parte degli italiani.

28/set/2014

29 settembre 2014:il giuramento si rinnova!

29 settembre, San Michele Arcangelo

In questo giorno, ogni militante rinnova solennemente la sua dichiarazione di fedeltà alla causa forzanovista, invocando l’intercessione potente del principe della milizia celeste, San Michele Arcangelo, che la Tradizione cattolica ci presenta come colui che guida le schiere angeliche fedeli a Dio [la Santissima Trinità, ossia Padre, Figlio (Gesù Cristo) e Spirito Santo], contro la ribellione di Lucifero. 
La scelta di Forza Nuova di porsi sotto il patrocinio di San Michele Arcangelo, manifesta la consapevolezza di partecipare ad una battaglia i cui termini sono solo di riflesso politici, economici e sociali. E la maniera migliore di palesare tale consapevolezza, non può che essere rappresentata da uno stile di vita coerente.

15/set/2014

Convenzione fra comune di Modica e IACP.


MODICA – Il comune di Modica ha firmato una convenzione con lo IACP per intervenire economicamente a saldare, fino a 12 mensilità, per sostenere il reddito delle famiglie Modicane morose e residenti nella case popolari.
Un’ azione meritoria che, noi di FN, non temiamo di riconoscere al sindaco Abbate.
Ma allo stesso modo chiediamo al Sindaco di confermare che le famiglie in stato di difficoltà a cui saranno rivolte queste assistenze, siano davvero Modicane ed italiane e non immigrati che saltano tutte le graduatorie e si infilano negli appartamenti costruiti con le tasse ed il sudore della fronte dei cittadini italiani.
Forza Nuova non può allinearsi al pensiero decadente che vede la totale sottovalutazione dei bisogni della nostra gente per favorire un mondialismo bestiale e distruttivo.
Allo stesso modo chiediamo al sindaco di Modica di verificare che nessun contributo di denaro pubblico sia elargito a chi occupa le case popolari senza titolo e con la forza dell'abuso.
Anzi, sull'onda di altre città che stanno modificando i propri regolamenti, si proponga come promotore di modifiche delle norme di assegnazione di case popolari dove venga fatta valere sopratutto la cittadinanza italiana e la lunga permanenza in città, di almeno 10 anni, nei registri demografici.

                                                                         Ufficio Stampa
                                                             Coordinamento Ibleo Forza Nuova