07 lug 2010

Se qualcuno si fosse illuso che il problema sbarchi clandestini era risolto ....


Pozzallo- Dopo quasi 8 mesi di silenzio oggi, sulle coste ragusane sono ripresi gli sbarchi dei clandestini. Sono in tutto 11 gli extracomunitari trovati all’alba di oggi, lungo la fascia costiera del versante pozzallese. Dal colore della pelle pare che giungano dal corno d’Africa. La segnalazione è arrivata poco dopo le 6 di questa mattina. Gli extracomunitari dopo essere giunti a riva si sono suddivisi in gruppi; sono stati infatti trovati sul ciglio della strada, sulla Sampieri- Pozzallo, altri invece mentre percorrevano la Modica- Pozzallo.

Gli extracomunitari, tutti uomini, avevano i vestiti ancora bagnati, segno questo che con molta probabilità hanno raggiunto riva a nuoto. Adesso stanno bene, si trovano nel centro di prima accoglienza allestito al porto di Pozzallo dove stanno per essere interrogati dalle forze dell’ordine. Uno di loro, invece si trova ricoverato all’ospedale Maggiore di Modica. L’ultimo sbarco in ordine di tempo risale al 21 novembre dello scorso anno quando sulle coste era giunto un barcone con a bordo dei clandestini, in quel caso le forze dell’ordine avevano tratto in salvo i passeggeri della piccola imbarcazione. Due mesi prima, esattamente il 19 settembre, era avvenuto uno sbarco un po’ anomalo gli extracomunitari erano giunti sulle coste ragusane su un potente motoscafo proveniente da Malta ed avevano raggiunto la riva a nuoto. In quella occasione furono arrestati 3 maltesi dopo un lungo inseguimento a mare con la motovedetta della guardia di finanza. I 3 scafisti per sfuggire alle forze dell’ordine avevano anche speronato la motovedetta delle fiamme gialle.

Anche nel caso di oggi lo sbarco deve essere avvenuto con la stessa modalità, perché ancora adesso non si è trovato il natante con cui hanno viaggiato gli 11 uomini. Dalle prime ipotesi fatte forse un potente gommone li ha trasportati quasi sulla riva di Punta Corvo perché offre un punto d’attracco agevole e poi è ripartito senza lasciare traccia. Si dovranno attendere le prossime ore per sapere quello che è realmente successo, attraverso le dichiarazioni che gli immigrati forniranno agli investigatori.

*fonte=http://www.ilgiornalediragusa.it/cronaca/20850-sbarchi.html

Nessun commento: